Navigation

twentylines:

image

Cari 20liners,

buon inizio di una nuova settimana carica di novità.

Venerdì si concluderanno le iscrizioni a BigJump, il primo concorso per scrittori esordienti interamente digitale, nato dalla partnership tra 20lines, Amazon e Rizzoli. Per un contest che si chiude, un altro inizia, questo…

twentylines:

image

Cari 20liners,

buon inizio di una nuova settimana carica di novità.

Venerdì si concluderanno le iscrizioni a BigJump, il primo concorso per scrittori esordienti interamente digitale, nato dalla partnership tra 20lines, Amazon e Rizzoli. Per un contest che si chiude, un altro inizia, questo…

Twitter e le regole della pubblicità

Twitter si sta facendo spazio nel mondo pubblicitario: perché è economico, perché c’è una buona fetta di persone che guarda la TV e sente il bisogno di commentarla pubblicamente (Twitter in questo è lo strumento migliore), perché si vogliono occupare tutti gli spazi media possibili e perché oggi Twitter è cool (è figo!).

Questo incremento di pubblicità su Twitter corrisponde a un aumento di case history e di fail: il blog MiniMarketing ha fatto un interessante post da leggere qui: http://www.minimarketing.it/2014/02/cinque-modi-per-farsi-male-con-un-tweet-sponsorizzato.html?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=cinque-modi-per-farsi-male-con-un-tweet-sponsorizzato&utm_reader=feedly

Quello che a mio avviso è fondamentale: utilizzare le buone regole dell’advertising. Infatti non si tratta di affidarsi ad agenzie tradizionali che non conoscono il mezzo, come suggerisce l’autore di Minimarketing, ma forse sbagliano prima di tutto la regola base della pubblicità: non esser over promise.

Microsoft + Foursquare = … [coming soon]

Microsoft ha annunciato di investire 15 milioni in Foursquare. Quello che mi pare profilarsi all’orizzonte è una partnership tra Microsoft e Foursquare simile a quella che oggi c’è fra Apple e Yelp. Gli iPhone e gli iPad usano le mappe e le recensioni di Yelp per avere un sistema di mappatura integrato nei suoi mobile, con tanto di recensioni. Ad oggi il modello più forte è quello fra Android e Google Maps, che viene usato su mobile Samsung e Sony. Con questa mossa Microsoft mi sembra che punti nella stessa direzione dei suoi competitor: Geolocalizzazione e Recensione di luoghi. Di più: Microsoft possiede anche il motore di ricerca Bing e Foursquare potrebbe ora andare a integrarsi con questo.

Ora mi chiedo: ci guadagna solo Microsoft o, quattrini a parte, anche Foursquare?

Dove sono i bambini? Recensione

Lo ammetto, sono stato tratto in inganno da quell’aggettivo: super bestseller. In più, avevo precedentemente letto un altro volume della collana, che era davvero un bel libro: Bambino 44.

Un thriller banale e prevedibile. Se ti piace il thriller, capisci il finale già dall’inizio del libro e la narrativa è tutta chiara fin da prima della metà del libro.
Si legger rapidamente, perché scorrevole e scritto bene, con passaggi logici lineari.

Abruzzo. Italia

Lo dice con la voce rotta e le lacrime agli occhi […] Il governatore dell’Abruzzo Gianni Chiodi, 52 anni, pdl, ora dovrà raccontarla ai pm la sua verità. Spiegare che il 15 marzo 2011dormì in hotel a Roma con una ragazza ma poi non l’ha favorita al concorso, da lei vinto, per l’incarico pubblico alle pari opportunità regionali.

image

Non c’è scritto, ma Gianni Chiodi ha anche chiesto il rimborso pubblico di 357 euro, quando ne ha spesi tra l’altro solo 340, per quella notte in albergo.

Si dovrebbe leggere:
Il governatore dell’Abruzzo (la regione di nascita e di cui è deputato Antonio Razzi) Gianni Chiodi, 52 anni, pdl (il partito di Berlusconi), ora dovrà raccontarla ai pm la sua verità. Spiegare che il 15 marzo 2011dormì in hotel a Roma con una ragazza (e vabbé) ma poi (però) non l’ha favorita (!!!?!?!) al concorso, da lei vinto (Quando si dice che la fortuna è cieca ma il culo ci vede benissimo!), per l’incarico pubblico (alle dipendenze del governatore) alle pari opportunità regionali (ma allora ditelo e soprattutto non chiamatele Pari opportunità!).

Ci sono così tante incongruenze in questa frase, eppur perfetta linguisticamente, che però raccontano bene l’italiano di origini abruzzesi. Gianni Chiodi è governatore dell’Abruzzo, la regione di un altro personaggio, Antonio Razzi, imitato magistralmente da Crozza. Il governatore ha 52 anni e si sente il più Figo del bigoncio. È del pdl il partito di Berlusconi dove il gusto per la figa conta più delle competenze istituzionali. Piagnucola per quello che ha fatto. Ma soprattutto come si può non pensare che lui o qualcuno dei suoi, per piaggeria, non abbia favorito l’avvenente signorina che ha vinto il concorso pubblico, sottolineo pubblico, dove vince tutto tranne che il merito. Ma soprattutto: per rispetto della collettività: non datele almeno un posto alle Pari Opportunità, altrimenti quelle due parole vengono svuotate di senso!

mysecretcase:

Il mondo dell’eros è un mondo ricco, da esplorare e da sperimentare. Per tentare di soddisfare questo desiderio di avventura, ci si diverte anche virtualmente: online le  visualizzazioni annue medie per abitante su Youporn sono: in America 3.5, in  Inghilterra 5, in Germania 7, in  Italia 5, in cui Roma e Milano sono le città che detengono il primato per numeri di accessi annui a Youporn. O, a livello concreto, si cerca di conoscere nuove realtà del piacere attraverso il mondo dei sex toys che registra nel mercato attuale un ottimo risultato: per il 2014 sono previsti dei profitti pari al + 6, 4%, rispetto ad altri settori che registreranno entrate minori, come quello automobilistico + 0,5 % o addirittura negative come quello dell’arredamento – 2,5% o delle calzature – 8,5%.

Questi dati, molto positivi, sono la conferma che uomini e donne utilizzano i sex toys per regalarsi momenti di piacere unici, come confermato dall’Università americana dell’Indiana che, conducendo studi scientifici sull’argomento, attesta che l’utilizzo dei sex toys fa bene. Infatti possedendo delle caratteristiche particolari, come un’elevata ergonomia e praticità, i sex toys migliorano il rapporto con la sessualità e aumentano il desiderio. Rilevanti sono anche le perfomances: a livello fisico, procurano un piacere intenso e una maggiore facilità nel raggiungimento dell’orgasmo e, a livello relazionale e comportamentale, i sex toys aiutano  le coppie a comunicare meglio, riducendo la frequenza dei contrasti all’interno della stessa.

 

Di solito sono le donne ad introdurre il giocattolo erotico all’interno della coppia, forse spinte dalla curiosità suggerita da film come Hysteria TVseries come Sex and the city o libri come Cinquanta sfumature di Grigio.

Il mondo dell’autoerotismo coinvolge almeno l’89% delle donne, rispetto al 95% degli uomini che dichiarano di praticarlo, infatti nel mondo, le donne che possiedono e utilizzano abitualmente i sex toys sono in America il 60%, in Inghilterra il 49%, in Germania il 46%, in Italia il 46%, nello specifico, la fruizione maggiore in Italia è al Nord Est del 45%, al Centro 25%, Sud e isole 15%, Nord Ovest 15%.

Sono state sedotte dai sex toys anche star di fama internazionale, come Cameron Diaz, Demi Moore e Lady Gaga che hanno confessato di possederne almeno uno.

(FONTE: http://www.mysecretcase.com/blog/dati-sex-toys/)

(via mysecretcase)

mysecretcase:

Il mondo dell’eros è un mondo ricco, da esplorare e da sperimentare. Per tentare di soddisfare questo desiderio di avventura, ci si diverte anche virtualmente: online le  visualizzazioni annue medie per abitante su Youporn sono: in America 3.5, in  Inghilterra 5, in Germania 7, in  Italia 5, in cui Roma e Milano sono le città che detengono il primato per numeri di accessi annui a Youporn. O, a livello concreto, si cerca di conoscere nuove realtà del piacere attraverso il mondo dei sex toys che registra nel mercato attuale un ottimo risultato: per il 2014 sono previsti dei profitti pari al + 6, 4%, rispetto ad altri settori che registreranno entrate minori, come quello automobilistico + 0,5 % o addirittura negative come quello dell’arredamento – 2,5% o delle calzature – 8,5%.
Questi dati, molto positivi, sono la conferma che uomini e donne utilizzano i sex toys per regalarsi momenti di piacere unici, come confermato dall’Università americana dell’Indiana che, conducendo studi scientifici sull’argomento, attesta che l’utilizzo dei sex toys fa bene. Infatti possedendo delle caratteristiche particolari, come un’elevata ergonomia e praticità, i sex toys migliorano il rapporto con la sessualità e aumentano il desiderio. Rilevanti sono anche le perfomances: a livello fisico, procurano un piacere intenso e una maggiore facilità nel raggiungimento dell’orgasmo e, a livello relazionale e comportamentale, i sex toys aiutano  le coppie a comunicare meglio, riducendo la frequenza dei contrasti all’interno della stessa. 
 
Di solito sono le donne ad introdurre il giocattolo erotico all’interno della coppia, forse spinte dalla curiosità suggerita da film come Hysteria TVseries come Sex and the city o libri come Cinquanta sfumature di Grigio.
Il mondo dell’autoerotismo coinvolge almeno l’89% delle donne, rispetto al 95% degli uomini che dichiarano di praticarlo, infatti nel mondo, le donne che possiedono e utilizzano abitualmente i sex toys sono in America il 60%, in Inghilterra il 49%, in Germania il 46%, in Italia il 46%, nello specifico, la fruizione maggiore in Italia è al Nord Est del 45%, al Centro 25%, Sud e isole 15%, Nord Ovest 15%.
Sono state sedotte dai sex toys anche star di fama internazionale, come Cameron Diaz, Demi Moore e Lady Gaga che hanno confessato di possederne almeno uno.
(FONTE: http://www.mysecretcase.com/blog/dati-sex-toys/)

mysecretcase:

Il mondo dell’eros è un mondo ricco, da esplorare e da sperimentare. Per tentare di soddisfare questo desiderio di avventura, ci si diverte anche virtualmente: online le  visualizzazioni annue medie per abitante su Youporn sono: in America 3.5, in  Inghilterra 5, in Germania 7, in  Italia 5, in cui Roma e Milano sono le città che detengono il primato per numeri di accessi annui a Youporn. O, a livello concreto, si cerca di conoscere nuove realtà del piacere attraverso il mondo dei sex toys che registra nel mercato attuale un ottimo risultato: per il 2014 sono previsti dei profitti pari al + 6, 4%, rispetto ad altri settori che registreranno entrate minori, come quello automobilistico + 0,5 % o addirittura negative come quello dell’arredamento – 2,5% o delle calzature – 8,5%.

Questi dati, molto positivi, sono la conferma che uomini e donne utilizzano i sex toys per regalarsi momenti di piacere unici, come confermato dall’Università americana dell’Indiana che, conducendo studi scientifici sull’argomento, attesta che l’utilizzo dei sex toys fa bene. Infatti possedendo delle caratteristiche particolari, come un’elevata ergonomia e praticità, i sex toys migliorano il rapporto con la sessualità e aumentano il desiderio. Rilevanti sono anche le perfomances: a livello fisico, procurano un piacere intenso e una maggiore facilità nel raggiungimento dell’orgasmo e, a livello relazionale e comportamentale, i sex toys aiutano  le coppie a comunicare meglio, riducendo la frequenza dei contrasti all’interno della stessa.

 

Di solito sono le donne ad introdurre il giocattolo erotico all’interno della coppia, forse spinte dalla curiosità suggerita da film come Hysteria TVseries come Sex and the city o libri come Cinquanta sfumature di Grigio.

Il mondo dell’autoerotismo coinvolge almeno l’89% delle donne, rispetto al 95% degli uomini che dichiarano di praticarlo, infatti nel mondo, le donne che possiedono e utilizzano abitualmente i sex toys sono in America il 60%, in Inghilterra il 49%, in Germania il 46%, in Italia il 46%, nello specifico, la fruizione maggiore in Italia è al Nord Est del 45%, al Centro 25%, Sud e isole 15%, Nord Ovest 15%.

Sono state sedotte dai sex toys anche star di fama internazionale, come Cameron Diaz, Demi Moore e Lady Gaga che hanno confessato di possederne almeno uno.

(FONTE: http://www.mysecretcase.com/blog/dati-sex-toys/)

(via mysecretcase)

Capitan Harlock. Recensione

La frase che mi porto dentro da questo film, che è anche quella con cui comincio il 2014, è questa: “Un istante ripetuto nel tempo diventa eterno, è questa la libertà”. 
Capitan Harlock nel film è la bandiera di una libertà pirata, che non vuol dire facciamo come ci pare, contro le regole della società, ma vuol dire prendersi la responsabilità di costruire un futuro migliore, nonostante le difficoltà che provano a negarcelo.
Un film che si muove anche tra la frase: “A volte bisogna affidarsi a qualcosa, anche se si sa che è una illusione” e quella più giusta: “Non affidiamoci alle illusioni, è guardando in faccia il futuro che si realizzano le cose, una vita ne succederà a un altra. Ogni vita porta in se l’eternità”. 
Il film racconta un momento importante della storia di capitan Harlock che porta con se il racconto di come Capitan Harlock è diventato quello che conosciamo, quindi l’inizio della sua storia, e molti dettagli intorno al cartone animato che non si conoscevano. 
Il ritmo è incalzante, la trama si dispiega bene. Il 3D è fatto davvero bene e questo conferma la mia idea che fare il 3D sui film che trattano di avventure spaziali come Gravity è la scelta giusta. 
Si tratta anche del primo cartone animato che vedo al cinema. Il risultato è stato così bello che mi ha convinto a riprovare in futuro.

Google+